Logo miaValleIsarco.it

Valle Isarco, Alto Adige

Valle Isarco: la zona e le località

Una delle principali valli dell'Alto Adige è la Valle Isarco (in tedesco Eisacktal e in ladino Val dl Isarch), lunga circa 80 km, si sviluppa dalla sorgente del fiume Isarco, nei pressi del Brennero, fino a Bolzano, dove il fiume sfocia nell'Adige. La Valle Isarco è suddivisa in sei aree turistiche: Vipiteno e le sue vallate, Rio Pusteria e dintorni, l'altopiano delle mele Naz-Sciaves, Bressanone e dintorni, Chiusa e dintorni e la Val di Funes.

Si trova tra la Valle di Selva dei Molini, l'area del Plan de Corones, la Val Gardena, l'Alpe di Siusi e la zona di Merano.

Le città principali della vallata sono Vipiteno, Bressanone e Chiusa.

Vipiteno

Vipiteno (in tedesco Sterzing) è un antico borgo medievale della Wipptal (Alta Valle Isarco). La zona è caratterizzata da un perfetto connubio tra natura incontaminata, alpi, ghiacciai, città, campagna, storia e cultura.

Bressanone

Bressanone (in tedesco Brixen e in ladino Persenon), fondata nel 901 è la città più antica della Contea del Tirolo, capoluogo storico, economico, culturale, sociale ed amministrativo della Valle Isarco. Fascino tirolese e clima mediterraneo caratterizzano questa cittadina, punto di partenza ideale per le escursioni.

Chiusa

Chiusa (Klausen in tedesco) si trova lungo il corso del fiume Isarco, conosciuta come la cittadina degli artisti è la porta d'ingresso alle Dolomiti. Durante l'autunno è caratterizzata dalle tipiche sagre che accompagnano la vendemmia e le castagnate, chiamate "törggelen".

Valle di Funes

La Valle di Funes (Villnößtal in tedesco) si suddivide tra Bressanone e Chiusa, e da Chiusa fino a Santa Maddalena. È una piccola valle incontaminata tra le acque del rio e le Odle caraterizzata da verdi pascoli e chiesette medievali. Il gruppo delle Odle fa parte del Patrimonio Naturale dell'UNESCO.

Naz-Sciaves

L'altopiano delle mele Naz-Sciaves è considerato un piccolo giardino dell'Eden a 800 m su un plateau a forma di cuore in posizione soleggiata: ottima per la coltivazione dei meleti.

Gitschberg-Jochtal

L'area vacanze Gitschberg-Jochtal si estende dalle Alpi di Fundres fino a Rio Pusteria (in tedesco Mühlbach), borgata tranquilla tra il fiume Rienza e il RioValles. Quest'area comprende i centri sciistici di Maranza (Gitschberg) e Valles (Jochtal). Il comprensorio sciistico Gitschberg-Jochtal assieme a quello del Plose fa parte del consorzio Dolomiti Superski.

La Valle Isarco è un posto incantevole dove passare vacanze per tutti i gusti in ogni stagione. Per gli sportivi, d'inverno ci sono sei zone sciistiche, piste di fondo, tracciati per ciaspole, sci d'alpinismo e piste di slittino (dal Monte Cavallo scende la pista di slittino più lunga dell'Alto Adige: 9,6 km).
D'estate tra trekking, nordic walking, mountain bike, parapendio, rafting, canyoning, campi da golf e gite a cavallo di certo non ci si può annoiare.
Anche per i meno sportivi la Valle Isarco regala emozioni e sorprese con i suoi borghi medievali ricchi di storia e cultura, con le sagre di paese e i mercatini tradizionali.
La Valle Isarco è conosciuta come la "valle del gusto", attraverso sapori e tradizioni enogastronomiche scoprirete e verrete sedotti da questa cultura millenaria prosperata tra l'incontro degli influssi alpini e quelli mediterranei.